+ I Plus strutturali


Hardware di primo livello
Per garantire un alto livello di affidabilità e tempi di intervento rapidissimi in caso di guasto hardware, IDS ha scelto di basare la propria rete su prodotti IBM e Cisco

  • Tutti i server dispongono di dischi in mirroring (RAID 1): questo consente di avere una totale ridondanza dei dati e performance più elevate rispetto a soluzioni più economiche in termini di capacità utilizzabile dei dischi.
  • Gestione remota completa dei server: i server IDS sono dotati di schede di controllo remoto che consentono la totale gestione e il ripristino del sistema anche in caso di blocco del sistema operativo.
  • Il sistema di Backup predisposto da IDS effettua un backup incrementale giornaliero e completo settimanale di tutti i dati presenti sui server.
    Il backup non avviene su nastro (soggetti a maggiore usura) ma su dischi multipli di un server appositamente predisposto: ogni giorno i dischi vengono alternati, in modo da avere sempre disponibile un backup recente anche in caso di guasto di un disco. Il backup su disco consente inoltre di ripristinare in pochi minuti i dati anche in caso di cancellazione errata (es: file sovrascritti tramite ftp) e di mantenere online (come minimo) i backup degli ultimi 30 giorni. Su richiesta è inoltre possibile replicare i backup nella sede di Gallarate e trasferirli su supporti ottici consegnati periodicamente al cliente.

Monitoraggio proattivo e controllo
Oltre ai servizi forniti dalla struttura del Data Center, IDS ha predisposto la propria rete implementando ulteriori sistemi di monitoraggio proattivo e controllo, tra cui:

  • Monitoraggio ridondato (un server di monitoraggio nell’Internet Data Center e uno in sede a Gallarate) di tutti i servizi disponibili sui server a livello di protocollo (http, smtp, pop3, etc..), di servizio (es. SQL Server), di database (controllo funzionamento dei singoli database attivi), di connettività (consumo banda, picchi anomali, rallentamenti), di raggiungibilità delle principali dorsali italiane e internazionali.
  • Monitoraggio prestazioni dei server (Spazio disco, utilizzo dei processori, memoria libera, file di paging) con possibilità di estensione a tutti i parametri funzionali dei server (es. tempi di risposta del server web, numero transazioni/secondo, numero di sessioni tcp/ip aperte sul server, etc..)
  • Monitoraggio stato hardware: temperature interne al server, temperature dei processori e dei dischi; corretto funzionamento delle ventole di raffreddamento, corretta tensione di alimentazione della scheda madre.
Legge di LaCombe sulle percentuali
L'incidenza di qualsiasi cosa di interesse e' o del 15-25 o dell'80-90 per cento.
Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!